12/11/11

Universo Manga. Indagine sui lettori di fumetto giapponese in Italia


Francesco Calderone

UNIVERSO MANGA


Indagine sui lettori di fumetto giapponese in Italia


Editore: Società Editrice La Torre
184 pp. brossurato con copertina a colori
ISBN: 978-88-96133-12-5            
Prezzo: € 14,50


La Società Editrice La Torre presenta il saggio "Universo Manga. Indagine sui lettori di fumetto giapponese in Italia" di Francesco Calderone.
Il fenomeno del consumo di manga ha conosciuto nel nostro paese una costante crescita a partire dagli anni Novanta andando ad arricchire il mercato interno del fumetto e guadagnando un sempre maggiore riscontro presso il pubblico nostrano.
Capire il perché di questa rilevanza è la domanda dalla quale si è partiti per lo studio effettuato. La ricerca è stata condotta intervistando alcuni lettori di manga sul web e dal vivo allo scopo di tracciare una tipologia del lettore italiano di fumetti giapponesi.
A partire dal grado di coinvolgimento degli intervistati, misurato attraverso temi quali il consumo di manga e di prodotti affini, il significato attribuito alla lettura dei fumetti giapponesi, passando per l’esclusività o meno di questo consumo rispetto ad altri fumetti e al ruolo di questa passione nell’orientare le proprie relazioni d’amicizia, fino all’atteggiamento assunto rispetto a quello che si ritiene essere il giudizio dominante in Italia sui manga e sui loro fruitori, sono stati individuati tre gruppi di lettori che si collocano lungo un continuum che va da un minore a un maggiore grado di presenza dei manga e di ciò che possiamo ricondurre a essi nelle loro vite.
Presentato in anteprima alla prossima edizione di Lucca Comics & Games, sarà distribuito in tutte le fumetterie, le librerie specializzate e le librerie di varia sul territorio nazionale e potrà essere acquistato sui principali siti di e-commerce specializzati nella vendita on-line di prodotti librari nonché attraverso il sito web della Società Editrice La Torre (www.editricelatorre.it) a partire dal 3 novembre 2011.

Nessun commento:

Posta un commento