16/04/12

Zombie Ass: l'ultima follia horror di Noburo Iguchi



Difficile parlare di un film come "Zombie Ass: Toilet of the Dead" (Zonbi asu) del regista giapponese Noburo Iguchi, che ne ha scritto anche la sceneggiatura.
Difficile perché realizza un remix dei film horror, in questo caso sugli zombi, aggiungendo malizia, demenzialità e splatter che potrebbe avere un suo seguito proprio tra gli appassionati del cinema dell'orrore, ormai abituati a qualsiasi plot narrativo.
Basterebbe solo guardare il trailer ufficiale (alla fine di questo post) per capire che ci si trova davanti a un'opera di sicuro originale, e dannatamente demenziale, che farà ridere persino nelle scene più splatter!
Il film è stato presentato in "Follie di mezzanotte" una delle rassegne collaterali del Future Film Festival 2012, festival che si tiene ogni anno nella città di Bologna.
In Giappone il film è uscito nelle sale cinematografiche il 25 Febbraio 2012.
Di seguito la trama: "Devastata dal senso di colpa per il suicidio della sorella Ai e tormentata da alcuni bulli della scuola superiore, la bella studentessa di karate Megumi accompagna un gruppo di vecchi amici in un viaggio nel bosco: Aya una ragazza intelligente, il suo fidanzato drogato Tak, la formosa modella Maki e il nerd Naoi
Le cose cominciano ad andare male quando Maki trova un verme parassita all’interno di un pesce e lo mangia nella speranza che la aiuti a restare magra! E poi …. Zombie! Il gruppo viene attaccato da una folla di non morti che emergono da una vicina toilette costringendo il gruppo a rifugiarsi in casa dello strano dottor Tanaka e di sua figlia Sachi, ma a loro insaputa Tanaka sta conducendo esperimenti sia sui parassiti che sugli zombie ed ha in mente un altro destino per i cinque stranieri provenienti dalla città. Qual è la connessione tra parassiti e non morti? E può solo il karate di Megumi aiutarli a fuggire o il gruppo per salvarsi dovrà fare affidamento sulla potenza liberatrice delle sue scorregge?" (trama presa da Cinemaniaco).


Nessun commento:

Posta un commento