13/07/12

Anonymous in Giappone protesta contro la legge sul copyright

Proprio come avevano promesso tramite comunicato online, circa 80 membri di Anonymous sono scesi sabato scorso in piazza, a Tokyo, raccogliendo spazzatura per protestare contro le recenti revisioni alle leggi del Giappone contro i download illegali.
Con abiti classici neri e maschere di Guy Fawkes, il gruppo ha partecipato al "Anonymous cleaning service" (servizio di pulizia) operazione che consisteva nel raccogliere rifiuti nei parchi e nelle strade del Tokyo Shibuya Ward.
Solitamente noti per la loro pirateria informatica in nome dell'attivismo, hanno scelto di fare qualcosa di più produttivo nel tentativo di spiegare al popolo del Giappone ciò che rappresentano e per questo che sono preoccupati per l'aggiunta di punizioni gravi come il carcere per violazioni delle leggi sul copyright
Anonymous denuncia queste revisioni, in quanto portano ad un aumento della sorveglianza governativa e la perdita della privacy per gli utenti di Internet.


Nessun commento:

Posta un commento