13/08/13

Le vincitrici dell'Akutagawa Award e del Naoki Prize

Sono state annunciate le vincitrici dell'Akutagawa Award e del Naoki Prize, entrambi considerati come i due più importanti premi letterari in Giappone, nell'edizione del Luglio 2013.
L'Akutagawa e il Naoki sono entrambi sponsorizzati dalla Nihon Bungaku Shinko Kai (società per la promozione della letteratura giapponese) e sono attribuiti due volte l'anno, in gennaio e in luglio, all'opera migliore di un autore esordiente.
Entrambi i premi furono inaugurati nel 1935 da Kan Kikuchi, direttore della rivista Bungei Shunju, il primo in memoria dello scrittore Ryunosuke Akutagawa, mentre il secondo dedicato a Naoki Sanjugo, pseudonimo del famoso romanziere giapponese Souichi Uemura.
 


A Kaori Fujino è stato assegnato l'Akutagawa Award per il suo romanzo "Tsume a Me" (Le unghie e gli occhi) mentre a Shino Sakuragi è stato dato il Naoki Prize per la sua raccolta di racconti brevi "Hotel Royal". Ogni autore riceverà un orologio e un premio in denaro, nel mese di agosto, di un milione di yen (circa 8000 euro). 
 Kaori Fujino, trentatré anni, è nata e cresciuta a Kyoto, dove ha conseguito un master presso l'università Doshisha. "Tsume a Me" è la storia d'amore tra un uomo e una donna, vista attraverso gli occhi della figlia di lui, di soli tre anni.
Shino Sakuragi, la vincitrice del Naoki Prize, ha invece quarantotto anni ed è nata a Kushiro, nell'Hokkaido; "Hotel Royal" contiene sette racconti e narra di diverse coppie che passano da un love hotel, a Kushiro, dalla sua apertura fino al crollo causato da negligenza. 


Nessun commento:

Posta un commento